Turchia

Il fiume Yer Köprü (Alada) a valle della omonima risorgenza, 1970

Il fiume Yer Köprü (Alada)
a valle della omonima
risorgenza, 1970

Tra il 1969 e il 1976 il CSR privilegia le esplorazioni in Turchia, per la notevole estensione delle zone carsiche presenti in quella nazione e per le eccezionali e grandiose forme che vi assumono i fenomeni carsici. Il Circolo può essere considerato un precursore nelle ricerche speleologiche in Turchia. Già nel 1928 alcuni soci si recarono per ricognizioni e ricerche biospeleologiche sui monti del Tauro e visitarono la caverna chiamata “Ulisse Aldrovandi” (In-Dagh). Nel 1967 e nel 1968 vengono svolte campagne biospeleologiche, ma è nel 1969 che si svolge la prima spedizione organizzata in Turchia, con 7 partecipanti: sono esplorate e rilevate 15 grotte sul massiccio del Tauro nelle zone di Konia ed Isparta di cui 3 presso il lago di Beysehir. Nel 1970 un’altra spedizione CSR porta ad esplorare sui monti del Tauro le grotte: Asar Ini, Inogu Ini, Pozzo degli Italiani (- 138 m), Golcuk Dudeni, Ferzen Magarasi, Dibek Dudeni, Eksi Elma, Yer Kopru, Koyaonu Magarasi, Grotta presso il paese di Aladag, Magara Degirmenderesi, Grotta I e II di Bor Onu, Yagci Koyu, Boraz Makka, Korukini e Degirmenini, ramo fossile di Tinaztepe. Nel 1973 vengono esplorate per ricerche biospeleologiche oltre 20 cavità, localizzate prevalentemente nel Tauro, con importanti risultati faunistici. Campagne esplorative vengono svolte nel 1976, 1982, 1989, 1990, 1992, 1998.

Canyon nella grotta di Tinaztepe, 1969

Canyon nella grotta
di Tinaztepe, 1969

Commenti chiusi