Statuto

STATUTO DEL CIRCOLO SPELEOLOGICO ROMANO

Articolo 1
Il Circolo Speleologico Romano (C.S.R.), fondato nel 1904, riconosciuto Ente Morale con D.P.R.
n°881 del 26 aprile 1954, ha lo scopo:
a) di effettuare ricerche scientifiche e tecniche nel campo della speleologia e di promuoverne
e incoraggiarne gli studi;
b) di interessarsi alla tutela del patrimonio speleologico nazionale;
c) di promuovere, coordinare e disciplinare con opportuna propaganda, iniziative per la
divulgazione della speleologia;
d) di svolgere, parallelamente a quella speleologica, un’attività diretta alla valorizzazione
anche turistica delle cavità naturali;
e) di contribuire allo sviluppo del Soccorso Speleologico.

Articolo 2
Il Circolo Speleologico Romano provvede agli scopi sopra indicati con esplorazioni e rilievi di zone
carsiche e cavità sotterranee, con riunioni periodiche e saltuarie a carattere scientifico e
divulgativo, con raccolta di materiale per lo studio e con lo stabilire attive relazioni con Comuni,
Enti e Associazioni nazionali ed estere.

Articolo 3
Il Circolo speleologico Romano non assume responsabilità né verso i soci, né verso gli aspiranti, né
verso gli occasionali accompagnatori per qualunque danno possa occorrere loro e alle cose
durante lo svolgimento di qualsiasi attività sciale o in dipendenza dell’impiego del materiale e delle
attrezzature sociali.

Articolo 4
Costituiscono le entrate del C.S.R.:
a) le quote sociali;
b) il concorso e le contribuzioni di Enti Pubblici e privati;
c) le sottoscrizioni, i proventi vari e i lasciti;
I fondi raccolti saranno erogati per provvedere alle spese necessarie allo sviluppo delle attività
sociali secondo le direttive dell’Assemblea e le deliberazioni dl Consiglio Direttivo. Alla fine
dell’anno, il bilancio dovrà essere sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Generale ordinaria.

Articolo 5
Il numero dei soci è illimitato e comprende:
a) soci Onorari: sono coloro che, anche al di fuori del C.S.R., si sono distinti per chiari meriti
nel campo delle scienze speleologiche. I soci Onorari sono esentati dal versamento delle
quote;
b) soci Ordinari: sono coloro che, pur avendo svolto in passato attività esplorativa e
scientifica, non contribuiscono più attivamente alla vita del Circolo;
c) soci Effettivi: sono coloro che contribuiscono validamente alla vita del C.S.R. partecipando
alle uscite a carattere esplorativo e scientifico, organizzando attività culturali e
frequentando la sede.
Su proposta del C.D. e con deliberazione dell’Assemblea i soci Effettivi possono passare alla
categoria soci Ordinari e viceversa.
d) Aspiranti soci: sono coloro che hanno fatto domanda d’iscrizione al Circolo e che sono in
attesa di diventare soci. Questo passaggio è deciso dal C.D. dopo almeno un anno e dopo
aver esaminato la loro attività speleologica durante l’anno. I nuovi soci saranno presentati
all’Assemblea dal Presidente. Gli Aspiranti non hanno diritto al voto e pagano una quota
ridotta.
e) Soci sostenitori, o amici del CSR : sono coloro che possono frequentare la sede,
partecipando alle attività culturali; non hanno diritto al voto e all’utilizzo dei materiali sociali
e pagano una quota ridotta

Articolo 6
Sono organi del Circolo Speleologico Romano:
a) l’Assemblea dei soci;
b) il Consiglio Direttivo (C.D.);
c) il Presidente del Consiglio Direttivo;
d) i Revisori dei Conti.

Articolo 7
L’Assemblea dei soci si riunisce:
– in via Ordinaria almeno una volta l’anno, non oltre la fine di febbraio. L’avviso di
comunicazione contenente l’ ordine del giorno, sarà inviato ai soci almeno quindici
giorni prima del giorno fissato l’ adunanza e affisso all’albo. L’Assemblea Ordinaria è
valida in prima convocazione qualora i presenti costituiscano la metà più uno dei soci,
in seconda convocazione qualora i presenti siano 1/3 più uno dei soci, comprese le
deleghe.
– in via Straordinaria tutte l e volte che il Consiglio Direttivo lo ritenga necessario o che
ne sia stata fatta domanda scritta da almeno 1/10 dei soci o su richiesta almeno di un
Revisore dei Conti. In questi due ultimi casi, l’Assemblea deve aver luogo entro quindici
giorni dalla data della richiesta. L’avviso di convocazione sarà immediatamente affisso
all’albo ed inviato ai soci almeno dieci giorni prima della data fissata. L’Assemblea
Straordinaria è valida in prima convocazione quando siano presenti i 3/4 più uno dei
soci comprese le deleghe e in seconda convocazione quando siano presenti la metà più
uno dei soci, comprese le deleghe.
Alle Assemblee possono votare solo i soci in regola con le quote sociali.
Sono ammesse le deleghe ma non più di una a socio.

Articolo 8
L’Assemblea Ordinaria discute e delibera sui seguenti argomenti:
a) relazione del Presidente del C.S.R.;
b) attività del C.S.R.;
c) bilanci consuntivo e preventivo;
d) quote sociali per l’anno successivo;
e) nomina dei soci Onorari e dei soci Ordinari.
Per l’elezione delle cariche sociali, l’Assemblea nominerà due scrutatori ed i soci eleggeranno, con
votazione unica, Il Presidente, i sei Consiglieri e i due Revisori dei Conti. Possono partecipare
all’Assemblea quei soci in regola con le quote sociali.
L’Assemblea Straordinaria discute e delibera su tutti gli altri argomenti.

Articolo 9
Il Consiglio Direttivo dura in carica un anno ed è costituito dal Presidente e da sei membri scelti fra
i soci Effettivi.
Il Presidente sceglie tra gli eletti il vice-presidente. Il C.D. incarica un amministratore, un
responsabile della biblioteca, uno del catasto e uno del magazzino e nomina i due rappresentanti
del Circolo presso la Federazione Speleologica del Lazio del quale il Circolo fa parte. Per la validità
delle riunioni del C.D. occorre la presenza della maggioranza dei consiglieri. Le deliberazioni sono
prese a maggioranza; in caso di parità prevale il voto del Presidente. I Consiglieri riferiscono
all’Assemblea Ordinaria il proprio operato.

Articolo 10
Il C.D. provvede all’esecuzione dei deliberati dall’Assemblea; amministra il Circolo e ne cura gli
interessi materiali e morali; delibera sugli atti, studi e lavori consentiti dal bilancio; discute e
presenta all’Assemblea i bilanci preventivo e consuntivo e tutte le proposte utili al Sodalizio;
osserva e fa osservare lo Statuto ed il Regolamento; provvede allo svolgimento della vita del
Circolo con quelle deliberazioni che ritiene più opportune. Esso risponde del suo operato
all’Assemblea.
Il C.D. può nominare, per scopi o studi particolari, commissioni straordinarie di soci o di persone
estranee al Circolo anche remunerandole.

Articolo 11
Il Presidente ha a legale rappresentanza del C.S.R.. Egli convoca e presiede il Consiglio Direttivo,
fissa gli ordini del giorno, dispone gli atti occorrenti al regolare funzionamento del sodalizio, vigila
l’esatta e tempestiva applicazione dei provvedimenti deliberati dal Consiglio ed ha la firma per
prelevare dal conto bancario il denaro del Circolo.
Il Vice-presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento.
L’Amministratore cura la riscossione delle quote sociali, prepara e controfirma i mandati di
pagamento, controlla che le spese siano contemplate nel bilancio preventivo, mantiene
l’inventario dei beni sociali, ne cura i registri di entrata e uscita, redige i bilanci consuntivo e
preventivo da presentare all’Assemblea e amministra il patrimonio sociale.

Articolo 12
I due Revisori dei Conti nominati dall’Assemblea rimangono in carica un anno. Ai Revisori dei Conti
è demandato il compito di ispezionare i libri contabili, di controllare la consistenza di cassa e dei
beni patrimoniali nonché la documentazione giustificativa dei movimento finanziari. I Revisori dei
conti riferiscono per iscritto all’Assemblea.

Articolo 13
Tutte le cariche non sono remunerate; gli incarichi invece possono esserlo secondo la possibilità
del bilancio e secondo quanto stabilito dal C.D.

Articolo 14
Chi desidera far parte del Circolo Speleologico Romano, dovrà presentare domanda scritta.
Sull’accettazione della domanda s pronuncerà insindacabilmente il C.D.. In caso favorevole il
candidato, come Aspirante Socio, potrà frequentare la sede e partecipare alle uscite e alle altre
attività organizzate dal Sodalizio. Qualora non abbia compiuto il 18° anno di età, dovrà presentare
un’autorizzazione scritta dal padre o di persona che esercita la patria potestà. Dopo un periodo di
prova non inferiore ad un anno, l’Aspirante potrà essere nominato socio a giudizio insindacabile
del C.D.

Articolo 15
Le dimissioni si danno per iscritto ma sono date d’ufficio qualora il Socio non abbia ottemperato al
pagamento della quota sociale per almeno due anni consecutivi.

Articolo 16
In caso di dimissioni, radiazione o decesso di membri del C.D. o di Revisori dei Conti, i posti vacanti
saranno coperti da altri soci designati da una nuova Assemblea.

Articolo 17
Il Consiglio direttivo ha l’autorità di sospendere dall’attività o radiare quei soci che si rendano
indegni di tale qualifica sottoponendo all’Assemblea Straordinaria tale provvedimento. I motivi di
sospensione o di radiazione sono:
a) condotta immorale o disonorevole;
b) casi gravi di azioni verbali o scritte che possano ledere il prestigio del Sodalizio;
c) deliberato danneggiamento dei beni di proprietà del Sodalizio;
d) volontaria trascuratezza della propria e altrui incolumità durante le esplorazioni in nome e
per conto del C.S.R.;
e) inosservanza continua delle norme dello Statuto e del Regolamento;
f) reiterata condotta e atteggiamento che possa disturbare l’attività del Circolo.
Il socio proposto per la radiazione ha diritto di essere ascoltato, su sua richiesta, dal C.D. e
dall’Assemblea Straordinaria.

Articolo 18
Per la regolarizzazione dei rapporti tra Soci e Circolo, per quanto riguarda l’attività, le funzioni, ecc.
e per quanto altro non è contemplato nel presente Statuto, vige il Regolamento.

Articolo 19
La durata del Circolo è illimitata. In caso di scioglimento del Circolo, le attività economiche, il
materiale speleologico, quello scientifico e le pubblicazioni saranno devoluti, su deliberazione
dell’Assemblea Straordinaria, ad altre associazioni affini di provata e indiscussa serietà.

Articolo 20
Per quanto non previsto dal presente Statuto, valgono le norme sulle persone giuridiche del
Codice Civile.
* * * * * * * *

DOWNLOAD IN FORMATO PDF DELLO STATUTO DEL CIRCOLO SPELEOLOGICO ROMANO

Commenti chiusi